Psicosintesi

Meditazione al tramonto e meditazione all’alba: meditare sull’anno che sta finendo e sul nuovo che sta arrivando.

La Meditazione è una pratica e in quanto tale necessita di esercizio.

Meditare significa “imparare a stare con quello che c’è nella nostra mente”.

images-129

Quando si pratica la meditazione si può focalizzare la nostra attenzione su un oggetto, carico di significato, oppure possiamo farci aiutare da una immagine evocativa che ci permette gradualmente di creare uno spazio profondo osservazione che produce gradualmente la presenza interiore, quello stato di coscienza diverso dall’ordinario che ci permette di entrare in risonanza col Sè.

 Le immagini diventano così catalizzatori verso il Sè e quindi quindi ottimi strumenti per la meditazione!

La meditazione in Psicosintesi

Nell’ambito della terapia psicosintetica la meditazione rappresenta una tecnica importante da utilizzare in più momenti, a seconda della capacità della persona di usare la presenza mentale e della fase della terapia.

In Psicosintesi è possibile distinguere tre tipi di meditazione:

1- la MEDITAZIONE RIFLESSIVA che rappresenta la capacità di stare con la mente che sa pensare. Questo livello di meditazione è il più semplice, alla portata di tutti.

2- La MEDITAZIONE RECETTIVA che rappresenta l’orientare la coscienza verso l’alto o il profondo e fare spazio per attivare l’intuizione. Questa è un tipo di meditazione avanzata e richiede una pratica metodica.

3- La MEDITAZIONE CREATIVA che rappresenta il lavorare attivamente sull’inconscio plastico. Si usano coscientemente i simboli per modificare le nostre attitudini (ad esempio per desensibilizzare l’ansia, nella pratica sportiva etc…..). Anche questa è un tipo di tecnica avanzata.

images-130

Comune denominatore a tutti questi tipi diversi di meditazione è la PRESENZA MENTALE, essere nell’Io; quando si attiva la presenza, la nostra consapevolezza si allarga e si percepiscono altri stati di coscienza.

Immagini per …..Meditare

Alla soglia del nuovo anno vorrei proporre due immagini per meditare: un tramonto, simbolo di un ciclo che si chiude, di un passaggio, immagine che condensa l’anno che sta per finire e un ‘alba, simbolo della nascita, di un rinnovamento, del nuovo anno che si sta avvicinando.

Ogni giorno dobbiamo sempre lasciare qualcosa e raccogliere altro dallo spazio psichico ed emotivo che ci caratterizza. Ogni uomo impara nel tempo a lasciar andare, a staccarsi da qualcosa e a ripartire successivamente, a ritrovare le forze e la motivazione per andare avanti e rinascere più volte anche dopo grosse cadute.

Nella pratica psicosintetica in questo periodo dell’anno  si chiede al paziente:

“Che cosa vuole che questo anno che sta finendo porti via …. e cosa invece vorrebbe trovare nel nuovo anno che sta arrivando?”

Tale pratica, unita alla meditazione con l’ausilio delle immagini evocative, permette di prepararsi a livello psichico ed emotivo al cambiamento in atto.

Meditazione ….al tramonto.

images-125

“Guarda per qualche secondo questa immagine del tramonto, assaporane le sfumature di colore, le forme….cercando di trattenere ogni particolare…..poi…..

Chiudi gli occhi…….

…. Ad ogni inspirazione e ad ogni espirazione il tuo corpo e la tua mente si rilassano, creando uno spazio di ascolto e di presenza dentro di te, all’interno del quale tu puoi “stare” ……semplicemente.

Aiutati con l’espirazione ad allontanare tutti i pensieri che in questo momento affollano il tuo spazio mentale; ad ogni espirazione i pensieri si allontanano da te…… vengono soffiati via!

Mentre … ad ogni inspirazione l’aria che entra nel corpo fa spazio alla tua presenza mentale, ti percepisci in modo più forte, senti che ci sei, che sei qui per te, in questo preciso momento…….

………………. trattieni per qualche secondo questa percezione……..

Immagina di essere davanti a quel tramonto….. rimani semplicemente con l’immagine……..come se dovessi dipingerla di nuovo con i tuoi occhi, con la tua attenzione mentale. Stai……semplicemente stai!….

Ogni volta che un pensiero si insinua tra te e l’immagine…accoglilo , osservalo e poi…lascialo andare. Aiutati a fare questo con la respirazione; respira il pensiero e lascialo andare con l’espirazione e poi riprendi ad osservare il tramonto. Stai….semplicemente stai!

Pensa a tutto quello che vuoi lasciare andare insieme al Sole che sta tramontando; ripercorri mentalmente tutto quello che nell’ultimo anno ti ha turbato, ti ha impedito di essere felice e racchiudilo dentro alla forma del Sole che sta andando sempre più giù nel mare, fino a scomparire…… Quel Sole al tramonto porta via con sé la tua sofferenza, l’insoddisfazione di questo anno e ti da la possibilità di ripartire di qui a poco tempo. Rimani semplicemente a guardare il Sole che tramonta, stai con l’immagine!……

Se capita durante l’osservazione che  alcuni pensieri si insinuino tra te e l’immagine accoglili, respirali e lasciali andare…semplicemente e poi torna con l’attenzione al tramonto, con l’intento di lasciar andare ciò che non vuoi più.

Stai per qualche minuto con l’immagine ……Soltanto quando senti che il tuo proposito si è completato….lascia che l’immagine sfumi dentro di te, lasciala andare aiutandoti con tre inspirazioni e tre espirazioni profonde.

Quando ti senti pronto apri gli occhi.”

Meditazione all’alba

alba-al-branchino

“Guarda per qualche secondo l’immagine di questa meravigliosa alba tra le montagne……immagina di sentire il primo calore del Sole che sta nascendo in un nuovo giorno….osservane i colori, la luce che si irradia tutta intorno come se arrivasse anche a toccare te, il tuo corpo, la tua mente, le tue emozioni……poi chiudi gli occhi….

Aiutati con la respirazione a creare uno spazio d’ascolto, di presenza dentro di te: ad ogni inspirazione e ad ogni espirazione la tua mente e il tuo corpo si rilassano e tu sei sempre più presente a te stesso, più consapevole, ti percepisci profondamente, senti che ci sei.

Ad ogni inspirazione e ad ogni espirazione metti sempre più a fuoco l’immagine dell’alba, dipingila di nuovo con i tuoi occhi, respirala, fa che diventi nutrimento psichico…… rimani per qualche minuto semplicemente ad osservarla….. semplicemente stai!

Non preoccuparti se la tua attenzione viene distratta da pensieri che si insinuano tra te e l’immagine…. osservali e accoglili dentro di te e dopo lasciali andare, senza giudicarti ne criticarti.

Anche la distrazione fa parte della meditazione.

Aiutati con l’espirazione per allontanare il pensiero disturbante, soffiandolo lontano da te e poi riprendi l’osservazione….. Rimani per qualche minuto ad osservare il Sole che si affaccia dalle montagne, un Sole nuovo che simboleggia un nuovo giorno, un nuovo inizio…..un Sole che porta con sé nuove occasioni di soddisfazione, di stupore, di gioia in questo nuovo anno che sta nascendo……Mentre osservi il Sole che nasce poniti un proposito per il nuovo anno che verrà…..creati una aspettativa di gioia e  soddisfazione e aiutati con l’inspirazione a fissare dentro di te questo intento. Senti che cresce dentro di te, che ti riempie come l’aria che entra…..Respira….e stai semplicemente con questo intento.

Soltanto quando sentirai di aver ben rappresentato questo proposito per l’anno che verrà, fai tre lunghe inspirazioni e  tre espirazioni, lascia che l’immagine dell’alba sfumi e torna presente a te stesso… e quando ti senti pronto apri gli occhi..”

Provate a praticare queste due meditazioni; durante la giornata del 31 Dicembre praticate la meditazione del tramonto e il giorno successivo quella dell’alba. Le immagini vi accompagneranno e faciliteranno l’osservazione e la presenza. Buon lavoro!

Dott.ssa Gaia Spagnoli psicologo-psicoterapeuta psicosintetico. Per info corsi e terapia anche su Skype contattarla al numero 347/7620657.

Autore

Gaia Spagnoli

Gaia Spagnoli

Psicologa e psicoterapeuta. Si occupa del disagio psicologico negli adulti e negli adolescenti. Svolge psicoterapia individuale, di coppia, familiare e di gruppo.

Lascia un commento